Comune di San Sperate - Comunicazione - 85/2021

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l'ordinanza che porta in area arancione la Regione Sardegna a partire da oggi lunedì 3 maggio 2021.

Oggetto: Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l'ordinanza che porta in area arancione la Regione Sardegna a partire da oggi lunedì 3 maggio 2021.

Anno
2021
Settore
Istituzionale
Tipo
Comunicazione
Numero
85
Data Inizio Pubblicazione
03/05/2021
Data di scadenza
Validato e pubblicato da
Enrico Collu
Art. 1 
 
Misure urgenti di contenimento e  gestione  dell'emergenza  sanitaria
   nella Regione Sardegna 
 
  1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi  del  virus
SARS-Cov-2, nella Regione Sardegna  cessano  di  avere  efficacia  le
misure di cui all'ordinanza del Ministro della salute 23 aprile  2021
e si applicano, per un ulteriore periodo di  quattordici  giorni,  le
misure di cui alla c.d. «zona  arancione»,  nei  termini  di  cui  al
decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, ferma restando  la  possibilita'
di una nuova classificazione. 

Covid-19: il Ministro Speranza firma l’ordinanza, la Sardegna diventa zona arancione

FAQ Ministeriali

Da oggi 3 maggio 2021, la Sardegna è entrata nella zona arancione, in virtù della nuova ordinanza ministeriale. L’ordinanza è efficace per un periodo minimo di 15 giorni, salvo che dai risultati del monitoraggio risulti necessaria l’adozione di misure più rigorose. Nonostante l'ordinanza si riferisca a un periodo di almeno 15 giorni in zona arancione, si spera comunque che l'andamento dei dati possa permettere di riportare la Sardegna in zona gialla già da lunedì 10 maggio.

Esercizi di somministrazione di alimenti e bevande

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione, restando tuttavia consentiti il delivery (senza restrizioni orarie) e il take away (fino alle ore 22.00), con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze del locale. Anche in questo caso, per gli esercizi che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate con codice ATECO 56.3 (bar e altri esercizi simili senza cucina) e codice ATECO 47.25 (commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) è stato previsto l’obbligo di sospendere l’asporto alle ore 18.00;

– restano inoltre consentite attività delle mense (codice ATECO 56.29.1) e del catering continuativo su base contrattuale (codice ATECO 56.29.2) – cfr. sezione I – “area gialla”;

– restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, gli itinerari europei E45 e E55, negli ospedali, negli aeroporti, nei porti e negli interporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. 

- riaprono negozi, parrucchieri, barbieri e centri estetici.

- possibile svolgere attività sportiva o attività motoria all'aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri per l'attività sportiva, salvo che sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti.

-  consentito recarsi presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, del proprio comune o, in assenza di tali strutture, in comuni limitrofi, per svolgere esclusivamente all'aperto attività sportiva di base.

- ' interdetto l'uso di spogliatoi interni nei circoli.

- ancora vietato lo svolgimento degli sport di contatto.

- Il servizio di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura (di cui all'articolo 101 del Codice dei beni culturali e del paesaggio) è sospeso, ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione

Libertà di circolazione

Sono vietati anche gli spostamenti in un Comune diverso da quello di residenza, abitazione o domicilio, salvo che per comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale Comune. Lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, nell’ambito del territorio comunale, una volta al giorno, in un arco temporale compreso tra le ore 5:00 e le ore 22:00 e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Scuola

- la percentuale di frequenza per le scuole superiori aumenta dal 50-60% al 75%.

Documenti allegati
Documenti allegati
Ordinanza arancione 3 maggio.pdf (94.4 KB)
Torna all'elenco

Attenzione!
Per l'utilizzo (visualizzazione, stampa, ricerca, etc.) dei documenti pubblicati, è necessario avere installati sul proprio computer, gli appositi programmi di visualizzazione. Per poterli scaricare liberamente è sufficiente portarsi alla pagina Programmi utili del portale comunale e seguire le istruzioni riportate.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto