Interventi in favore di utenti con disturbo mentale - L.R. 20/1997

Descrizione

Le persone possono fruire di benefici economici o di altri interventi previsti nel progetto d’intervento (PTAI) redatto dal Comune insieme con i servizi sanitari che hanno in carico il paziente.

Sono interventi finanziati dalla Regione Autonoma della Sardegna attraverso i Comuni. I riconoscimenti avvengono a partire dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione  della domanda.

Al momento, fino a quando la R.A.S. non stabilirà i limiti di reddito mediante l’applicazione dell’I.S.E.E., la misura dei benefici è determinata applicando il criterio del reddito individuale e della composizione del nucleo familiare, secondo cui, concorrono a determinare le risorse individuali, tutte le entrate, a qualsiasi titolo riconosciute, comprese eventuali erogazioni assistenziali, assegni di invalidità civile e trattamenti pensionistici, esclusa l’indennità di accompagnamento. Per i minori, i beneficiari di amministrazione di sostegno, gli interdetti e gli inabilitati, le risorse economiche di riferimento sono determinate anche da quelle della famiglia di appartenenza.

Per accedere ai benefici, occorre essere seguiti con regolarità dai servizi sanitari indicati dalla L.R. 20/1997.

Per la richiesta, occorre rivolgersi all’Ufficio di Servizio Sociale del Comune. Le domande compilate, dovranno essere presentate dagli interessati, presso l’Ufficio Protocollo del Comune, corredate dalla documentazione indicata nel modulo stesso.

 

Normativa di riferimento

  • L.R. 20/1997;
  • L.R.   8/1999;
  • L.R. 23/2005;
  • L.R. 5/2016
  • L.R.   1/2018;

 

Data di ultima modifica: 19/06/2018


Visualizza in modalità Desktop